Tempi di attesa per prime visite e esami strumentali

Indicazioni utili ai cittadini


I tempi di attesa indicati nelle tabelle, riguardano le prime visite e gli esami strumentali. I tempi indicati si riferiscono al primo posto disponibile. Ciò significa che, in alcuni casi, a seguito di improvvisa disdetta della prenotazione, la risposta potrebbe essere più breve.
  1. Sono indicati i tempi di attesa delle specialità di maggior diffusione e di più ampio interesse per la popolazione, rilevati in ogni singola struttura sanitaria (sia ospedaliera che territoriale), al fine di favorire il cittadino nella scelta della sede più rispondente alle sue esigenze, sia in termini di distanza dalla propria abitazione che di tempo di attesa previsto.
  2. Sono indicati i tempi di attesa delle principali prestazioni prenotabili tramite CUP (Centro Unificato di Prenotazione) e di quelle prenotabili direttamente presso i reparti interessati. Alcuni esami strumentali, per motivi preparatori e organizzativi, continuano ad essere prenotati dai medici specialisti del reparto interessato.
  3. La rilevazione dei tempi di attesa è aggiornata mensilmente. La stessa viene effettuata il primo martedì di ogni mese dagli uffici competenti.
CRITERI DI PRIORITÀ
(fonte DGR 1293/2011)

La gestione dell’accesso alle prestazioni diagnostiche e terapeutiche erogate in regime ambulatoriale è regolata dall’utilizzo delle classi di priorità, sia nella fase prescrittiva che in quella di prenotazione. E’ quindi compito del medico di famiglia o del pediatra di libera scelta indicare sulla ricetta la classe di priorità.

Classi di priorità:
U - Urgente
L’Azienda garantisce le prestazioni indicate sull’impegnativa medica con la lettera “U” – Urgente nel più breve tempo possibile e comunque entro 72 ore dalla data di prenotazione, seguendo percorsi di accesso preferenziale. Le urgenze sono riconducibili ai seguenti casi:
  • rischio di compromissione rapida e severa dello stato di salute del paziente;
  • rischio provato che il ritardo nell’erogazione della prestazione comporti la compromissione dell’attività di recupero dello stato di salute;
  • impossibilità a svolgere le proprie normali attività quotidiane in ragione dello stato di salute.
D - Differibile
È riferita ai primi accessi. I tempi di attesa sono pubblicati in questa sezione.

P - Programmato
Per queste prestazioni non viene definito il tempo massimo di attesa. Rientrano in questa categoria le visite e gli esami di controllo - programmati dallo specialista che ha già preso in carico il paziente -, le prestazioni inserite nei programmi di prevenzione inclusi quelli di screening. I cittadini che, su richiesta medica, debbono effettuare visite o esami di controllo entro una data stabilita, sono invitati ad effettuare la prenotazione con sollecitudine, al fine di evitare tempi di attesa più lunghi di quelli previsti.


Allegati

Scelta prestazione - Dati aggiornati al mese di Settembre 2017

Azienda USL della Valle d’Aosta