La biblioteca regionale di Aosta ospiterà la quinta tappa dell’iniziativa itinerante “Incontri al centro”

Giovedì 26 ottobre dalle 17:00 alle 19:00
Sala conferenze della biblioteca regionale di Aosta


Un team di esperti sarà a disposizione della popolazione per rispondere a dubbi e quesiti sulla sclerosi multipla

La sclerosi multipla, una malattia cronica che coinvolge il sistema nervoso centrale e che colpisce in Italia circa 113.000 uomini e donne e in Valle D’Aosta più di 200 persone, è il focus dell’incontro formativo (informativo che si terrà a Aosta il 26 ottobre 2017 presso la biblioteca regionale, dalle 17:00 alle 19:00. “Incontri al centro” è un appuntamento aperto al pubblico, rivolto alle persone che convivono con questa diagnosi, ai loro familiari, amici e conoscenti e a tutte le persone interessate a conoscere questa patologia.

La sclerosi multipla, compromettendo le funzioni sensoriali, motorie e cognitive rappresenta la seconda causa di disabilità tra i giovani adulti. La diagnosi, infatti, arriva generalmente (nel 74% dei casi) tra i 20 e i 40 anni, fasi chiave della vita per lo studio, la progettualità, l’inizio di un’attività lavorativa o di una relazione di coppia. Per questo, affrontare oggi la sclerosi multipla significa avere molte domande, non solo relative alla terapia ma anche riguardanti la vita di tutti i giorni e le prospettive future.

Il progetto “Incontri al Centro” nasce proprio con l’intento di dare una risposta a questa necessità informativa dei pazienti con il supporto dell’esperienza dei centri specializzati che apriranno le proprie porte per offrire un servizio di consulenza a tutto tondo su temi di interesse connessi alla gestione della sclerosi multipla nel quotidiano.

La nostra struttura - spiega la dott.ssa Susanna Cordera, neurologa presso la SC Neurologia & Stroke Unit dell’ospedale Parini di Aosta - punta ad offrire alle persone con SM, un servizio che metta al centro le loro necessità, non limitandosi solamente a quelle di natura clinica. La diagnosi solleva nei pazienti e nei loro familiari numerosi interrogativi sulle cause, su cosa aspettarsi durante il decorso, su quali abitudini della vita quotidiana possono influire su quest’ultimo. Adottare uno stile di vita attivo - prosegue la dott.ssa Cordera -, continuare a fare attività fisica e conoscere gli alimenti e la loro interazione con il corpo, è fondamentale per migliorare la qualità di vita. Gli argomenti scelti sono stati il frutto di un sondaggio, sottoposto agli utenti del servizio durante il periodo estivo, con la possibilità di scegliere due degli otto temi proposti, pertanto sicuramente sono di interesse. Nel corso dell’incontro impareremo a conoscere i disturbi fisici connessi alla sclerosi multipla e approfondiremo i fattori che possono aiutare e influire nella sua gestione quotidiana.”

All’incontro di Aosta del 26 ottobre interverranno Giuseppe D’Alessandro, direttore della SC Neurologia e Stroke Unit, insieme ad altre due specialiste neurologhe dello stesso reparto, Elisabetta Bucciantini e Susanna Cordera.

“Incontri al Centro” è un ciclo di appuntamenti organizzato con il supporto di Novartis, azienda impegnata da anni nell’ambito delle neuroscienze. Questo progetto offre un reale supporto alla gestione delle sfide di ogni giorno; le persone con sclerosi multipla, infatti, presso i centri in cui sono seguite, avranno l’occasione di incontrare le figure professionali di riferimento in piccoli gruppi in modo da favorire il dialogo e il confronto.

L’iniziativa proseguirà con altri incontri in centri ospedalieri specializzati nella cura della sclerosi multipla su tutto il territorio italiano.


Allegati

pdf - 69,96 kbLocandina [69,96 kb]

Azienda USL della Valle d’Aosta