Novità in materia di obbligo vaccinale

La Legge 31 luglio 2017, n. 119 di conversione in legge, con modificazioni, del D.L. 7 giugno 2017, n. 73 “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale”, è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 182 del 05/08/2017 ed è entrata in vigore il 06/08/2017.
La Legge in questione prevede importanti novità per i minori 0-16 anni per l’ammissione ai servizi educativi per l’infanzia (asili nido, garderie, tate, ecc.), alle scuole dell’infanzia (materne), ivi incluse quelle private non paritarie, e per la frequenza scolastica.

VACCINI OBBLIGATORI

Per i minori fino a 16 anni e per i minori stranieri non accompagnati sono obbligatorie e gratuite le seguenti vaccinazioni:

  1. anti-poliomielite
  2. anti-difterite
  3. anti-tetano
  4. anti-epatite B
  5. anti-pertosse
  6. anti-Haemophilus influenzae tipo B
  7. anti-morbillo
  8. anti-rosolia
  9. anti-parotite
  10. anti-varicella
Per i nati dal 2001 al 2016 sono obbligatorie le prime nove vaccinazioni. Solo per i nati dal 2017 è obbligatoria anche la vaccinazione anti-varicella.

I genitori che intendono regolarizzare la situazione vaccinale dei propri figli possono attivarsi da subito contattando il centro vaccinale di riferimento; in ogni caso, gli inadempienti saranno contattati dall’AUSL, su segnalazione dei dirigenti scolastici, così come previsto dalla legge.

NOVITÀ:

CIRCOLARE DEL MINISTERO DELLA SALUTE DEL 16 AGOSTO 2017

In data 16 agosto 2017 è stata emessa dal Ministero della Salute una circolare recante le prime indicazioni operative per l’attuazione del decreto-legge numero 73 del 7 giugno 2017, convertito con modificazioni della legge 31 luglio 2017, numero 119.

Il documento chiarisce alcuni dubbi interpretativi della norma e fornisce indicazioni ai genitori ed agli operatori.

Brevemente richiamiamo alcuni punti.

Immunizzazione a seguito di malattia naturale e esonero; omissione o differimento: si precisa che nel caso in cui il soggetto sia stato immunizzato naturalmente l’adempimento dell’obbligo vaccinale viene effettuato mediante somministrazione di vaccinazioni in formulazione monocomponente laddove disponibili. Il documento sottolinea che, in alternativa, verranno utilizzati vaccini combinati, la cui somministrazione non é controindicata in chi ha già contratto la malattia.

L’esecuzione del test per la valutazione del titolo anticorpale per patologie soggette e vaccinazioni obbligatorie, sarà effettuato solo se strettamente necessario. Per tali accertamenti non é prevista la gratuità.

Mancata osservanza dell’obbligo vaccinale: il documento conferma il ruolo delle ASL (Dipartimento di Prevenzione) nella verifica dell’inadempimento nell’obbligo vaccinale e nel percorso di recupero della vaccinazione. Ciò anche attraverso la verifica dell’anagrafe sanitaria, e mediante procedura stabilita a livello locale.

In linea generale l’ASL in caso di inadempienza vaccinale in prima istanza convoca i genitori per iscritto inviando materiale informativo. In caso di mancata risposta si invia una raccomandata A/R. Nel caso i genitori non si presentino ovvero decidano di non fare vaccinare il minore viene effettuata una contestazione e comminata una sanzione da 100 a 500 euro. Il pagamento della sanzione estingue l’obbligo della vaccinazione ma non permette comunque la frequenza da parte del minore ai servizi educativi dell’infanzia non solo per l’anno di accertamento ma anche per quelli successivi.

Presentazione della documentazione: i dirigenti delle istituzione scolastiche e i responsabili dei servizi educativi dell’infanzia sono tenuti a richiedere ai genitori all’atto dell’iscrizione del minore idonea documentazione che testimoni l’effettuazione -ovvero esonero, omissione o differimento- della vaccinazione obbligatoria. In allegato alla circolare vi é un facsimile di autocertificazione che i genitori potranno utilizzare, di facile comprensione ed impiego.

Dal punto di vista operativo il documento precisa che a partire dall’anno scolastico 2019/2020 verranno semplificate le procedure di comunicazione e di informazione tra dirigenti scolastici e ASL con modalità organizzative decise a livello regionale o locale anche mediante sottoscrizione di convenzioni e accordi tenuto conto degli obblighi previsti dalla norma. Ciò semplificherà gli adempimenti a carico delle famiglie.

Secondo le disposizioni transitorie per il 2017/2018 le date per la presentazione della documentazione richiesta sono così fissate: 10 settembre 2017 per i servizi educativi e le scuole di infanzia, 31 ottobre 2017 per le altre istituzioni. Entro il 10 marzo 2018 dovrà essere trasmessa l’attestazione dell’avvenuta vaccinazione già autocertificata.

Il documento ribadisce l’importanza delle anagrafi regionali vaccinali (ricordiamo che i Valle d’Aosta é presente da anni una anagrafe informatizzata e che sono in corso adeguamenti per rispondere agli obblighi di legge) nelle more dell’istituzione dell’Anagrafe nazionale, e della necessità di promuovere ed attuare iniziative di comunicazione e informazione sulle vaccinazioni.

Inoltre vengono declinati anche i compiti per operatori scolastici e sociosanitari, per i quali é prevista la raccolta dei dati sulla situazione vaccinale: entro tre mesi dalla data di entrata in vigore della legge 119/2017 dovranno esibire una dichiarazione (autocertificazione) comprovante la propria situazione vaccinale.

Circolare Congiunta Assessorato Sanità , Salute e Politiche Sociali e Assessorato Istruzione e Cultura

In data 21 agosto 2017 è stata sottoscritta, da parte degli Assessorati alla Sanità e Istruzione e Cultura, una nota indirizzata a tutte le istituzioni scolastiche della Regione, alle Unités des Communes e al Comune di Aosta, riportante i contenuti delle circolari del 16 agosto 2017, emanate dal Ministero della salute e dal MIUR.

ESONERI DALL’OBBLIGO DI VACCINAZIONE

Sono esonerati dall’obbligo i bambini e i ragazzi già immunizzati a seguito di malattia naturale o con specifiche condizioni cliniche che rappresentano una controindicazione permanente e/o temporanea alle vaccinazioni, attestate dal Pediatra o Medico di medicina generale di riferimento.

GLI ADEMPIMENTI PER L’ISCRIZIONE A SCUOLA
Per l'anno scolastico 2017/2018, la documentazione (libretto delle vaccinazioni, certificato vaccinale, attestazioni del Pediatra o Medico di medicina generale di riferimento, ecc.) dovrà essere presentata entro il 10 settembre 2017 presso i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie (0-6 anni) ed entro il 31 ottobre 2017 presso le altre istituzioni del sistema regionale di istruzione e i centri di formazione professionale regionali (6-16 anni). L'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie, o l’avvenuta prenotazione presso il centro vaccinale di riferimento, possono essere autocertificate (modulo per l’autocertificazione); in tale caso, la documentazione comprovante l'effettuazione delle vaccinazioni obbligatorie deve essere presentata entro il 10 marzo 2018.

Per i servizi educativi per l’infanzia e le scuole dell’infanzia, ivi incluse quelle private non paritarie (0-6 anni), la presentazione della documentazione costituisce requisito di accesso. Per gli altri gradi di istruzione e per i centri di formazione professionale regionali, invece, non costituisce requisito di accesso alla scuola o agli esami ma è prevista una sanzione.

Modulo per l’autocertificazione - word

    COME PRENOTARE LE VACCINAZIONI:

    • personalmente o telefonicamente ai numeri dei sequenti Centri vaccinali:
      • Morgex - Poliambulatorio, Viale del Convento, 5 .........Telefono: 0165 80 93 00
      • Saint-Pierre - Consultorio, Località Ordines, 22 ..........Telefono: 0165 90 38 25
      • Aosta - Ambulatorio vaccinale, Via Guido Rey, 1 ........Telefono: 0165 36 32 10
      • Charvensod - Consultorio, Loc. Pont Suaz .................Telefono: 0165 23 98 29
      • Gignod - Consultorio, Loc. Variney - Chez Roncoz .....Telefono: 0165 25 68 85
      • Nus - Consultorio, Via Corrado Gex, 10 ....................Telefono: 0165 76 78 87
      • Châtillon - Poliambulatorio, Via E. Chanoux, 119 .......Telefono: 0166 50 10 11
      • Verrès - Consultorio, Via A. Crétier, 7........................Telefono: 0125 92 98 12
      • Donnas - Poliambulatorio, Via Roma, 105..................Telefono: 0125 80 63 00
    • per e-mail agli indirizzi:
    • per raccomandata con ricevuta di ritorno a/r

    Per informazioni è attivo il numero verde di pubblica utilità 1500 al quale rispondono medici ed esperti del Ministero e dell’Istituto Superiore di Sanità per fornire ai cittadini informazioni e chiarimenti in merito alle novità introdotte dalla recente normativa in materia di vaccinazioni obbligatorie da zero a 16 anni.
    Il numero è attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 10:00 alle 16:00.

    Vademecum adempimenti per iscrizione a scuola

    Ulteriori approfondimenti sono disponibili al seguente link del Ministero della Salute
    http://www.salute.gov.it/portale/vaccinazioni/homeVaccinazioni.jsp

    Decreto legge prevenzione vaccinale del 05/08/2017 

    Allegati

    Link

    Azienda USL della Valle d’Aosta