È stato ufficialmente inaugurato il nuovo Poliambulatorio Specialistico di Aosta

La cerimonia ha avuto luogo venerdì 6 marzo alle presenza delle massime autorità regionali


E’ avvenuta nella mattinata del 6 marzo la cerimonia di inaugurazione del nuovo Poliambulatorio Specialistico di Aosta, in via Guido Rey, 3. Erano presenti tutte le massime autorità civili, religiose e militari. I discorsi di apertura sono stati tenuti dal Direttore generale dell’AUSL, Lorenzo Ardissone, dal Direttore sanitario, Massimo Veglio, dall’Assessore alla Sanità, Antonio Fosson e dal Presidente della Regione, Augusto Rollandin. Il Vescovo di Aosta, Mons. Franco Lovignana, ha benedetto i locali della nuova struttura. Nel nuovo Poliambulatorio vengono raggruppati gli ambulatori destinati sia all’attività istituzionale che a quella in libera professione intramuraria.
Il Poliambulatorio Specialistico è strutturato su due piani. Il piano terra rialzato ospita prevalentemente gli ambulatori dedicati alle attività in regime di libera professione intramuraria: Cardiologia, Chirurgia generale, Chirurgia vascolare, Dietologia, Geriatria, Ginecologia, Medicina legale, Nefrologia, Neurologia, Proctologia, Psicologia e Psicoterapia, Recupero e Rieducazione funzionale, Reumatologia, Terapia del Dolore (dal 20 aprile 2015), Urologia. Sempre nel piano terra trovano posto attività istituzionali effettuate dagli ambulatori di Chirurgia della Mano e della Spalla, di Cardiologia, Chirurgia toracica e Odontoiatria. Sono inoltre presenti ambulatori per l’effettuazione dei pap test e della terapie endovenose.
Il primo piano è prevalentemente dedicato alle attività istituzionali. Qui sono collocati gli ambulatori specialistici di Neurologia, Radiologia, Otorinolaringoiatria, Oculistica, Ginecologia, Allergologia, nonché il Day Hospital chirurgico e gli ambulatori destinati alla gestione delle stomie e alla consegna dei presidi per incontinenti e per diabetici.

La nuova struttura ospita, infine, gli uffici amministrativi preposti allo svolgimento delle attività istituzionali e, a breve, l’emettitrice di ticket per consentire il pagamento in loco.
Anche il CUP libera professione, attualmente collocato nella piastra dell’ospedale “Parini” è stato trasferito all’interno della nuova struttura.

Galleria fotografica

Azienda USL della Valle d’Aosta