Politica per la sicurezza

La Direzione Strategica dell’AUSL Regione Valle d’Aosta intende perseguire gli obiettivi di miglioramento della sicurezza e salute dei lavoratori come parte integrante della propria attività e come scelta strategica, mettendo a disposizione adeguate risorse organizzative, tecnologiche e finanziarie e rivolgendo il proprio impegno:

  • al rispetto di tutte le prescrizioni di legge e, in particolare, delle “Misure generali di tutela” richiamate dall’art. 15 Decreto Legislativo 81 del 2008: 
    - Valutazione dei rischi o Programmazione delle misure di prevenzione
    - Eliminazione/riduzione dei rischi
    - Rispetto dei principi ergonomici nell’organizzazione del lavoro
    - Riduzione dei rischi alla fonte
    - Sostituzione di ciò che è pericoloso con ciò che non lo è o è meno
    pericoloso
    - Riduzione al minimo dei lavoratori potenzialmente esposti o Utilizzo limitato
    degli agenti chimici, fisici e biologici
    - Priorità alle misure di protezione collettiva
    - Controllo sanitario dei lavoratori in relazione alla mansione e
    all’esposizione al rischio
    - Informazione e formazione ai lavoratori, dirigenti e preposti
    - Istruzioni adeguate ai lavoratori o Partecipazione e consultazione
    - Misure di miglioramento dei livelli di sicurezza
    - Misure per l’emergenza
    - Utilizzo di idonei segnali
    - Regolare manutenzione di ambienti attrezzature e impianti
  • all’implementazione di un modello organizzativo per la sicurezza basato su procedure e regole finalizzate al corretto espletamento dei compiti e monitorato attraverso un’attenta valutazione dei rischi
  • alla definizione e pianificazione di opportuni obiettivi per la sicurezza ed al loro monitoraggio e verifica periodici
  • al coinvolgimento e partecipazione di tutta la struttura aziendale secondo le proprie attribuzioni e competenze, per il raggiungimento degli obiettivi di sicurezza individuati; il coinvolgimento deve considerare anche i portatori di interesse (es. fornitori e utenti) che per le loro attività possono essere interessati dai processi “sensibili”
  • al mantenimento di un dialogo improntato alla collaborazione con la popolazione, le rappresentanze sindacali, gli enti locali, le associazioni di categoria, le autorità di controllo e con qualunque altra parte interessata, al fine di rendere chiaro e trasparente il percorso aziendale in materia di Sicurezza e Salute dei Lavoratori
  • all’informazione, formazione e addestramento dei lavoratori per lo svolgimento dei loro compiti in sicurezza e per l’assunzione delle responsabilità in materia di sicurezza sul lavoro, con specifico riferimento alla mansione svolta
  • all’organizzazione di un sistema efficace di comunicazione, che permetta una adeguata comprensione e condivisione comune degli obiettivi e delle regole di prevenzione, tenendo anche in considerazione il paese di provenienza dei destinatari
  • alla consultazione periodica dei lavoratori mediante le funzioni a ciò preposte all’attiva promozione di elevati standard di sicurezza nei luoghi di lavoro, loro monitoraggio e verifica periodica ai fini del miglioramento del modello organizzativo
  • allo sviluppo di un modello che possa essere considerato come riferimento per le aziende della Valle d’Aosta che scelgono di intraprendere un analogo percorso organizzativo

Il presente documento è diffuso nella sua ultima versione all’interno dell’Azienda mediante strumenti che ne garantiscano l’efficace fruibilità; tutti i lavoratori sono invitati a seguire la presente Politica della Sicurezza ed a rispettare le indicazioni del Sistema di Gestione Sicurezza e Salute Aziendale

Azienda USL della Valle d’Aosta