Fisica Sanitaria - Attività

La Fisica Sanitaria promuove e sviluppa l'applicazione delle metodologie fisiche alla diagnosi ed alla terapia medica nonché alla prevenzione sanitaria ospedaliera/ambulatoriale.

Le principali attività svolte e le specifiche competenze acquisite includono:

  • controlli di qualità sulle apparecchiature impiegate in medicina nucleare, radiodiagnostica, radioterapia, ecografia e laser. L’obiettivo è garantire il miglior risultato diagnostico e terapeutico possibile ottimizzando l’esposizione del paziente alle relative radiazioni. Tale processo assicura una adeguata garanzia della qualità e l’ottimizzazione di tutte le prestazioni nel campo diagnostico e terapeutico che prevedono l’utilizzo delle radiazioni ionizzanti. Si mira inoltre al miglioramento della qualità nel campo delle radiazioni non ionizzanti, con particolare riguardo alla valutazione del funzionamento, della sicurezza e degli ambienti nelle applicazioni di risonanza magnetica, nell’utilizzo dei laser e nella diagnostica ecografica, quest’ultima svolta presso molti presidi dell’ AUSL;
  • supporto diretto all'attività clinica ed in particolare modo nell’elaborazioni delle immagini in Medicina Nucleare, nell’attività di terapia radiometabolica (dosimetria nelle terapie di ipertiroidismo con 131-I) e nel trattamento di epatocarcinomi con microsfere di 90Y, in Risonanza Magnetica (spettroscopia della prostata) e in Tomoterapia (preparazione e verifica dei piani di trattamento); 
  • gestione della sorveglianza fisica della radioprotezione per tutte le attività che espongono al rischio di radiazioni ionizzanti; tale sorveglianza consente il rispetto del D.Lgs 230/95 e delle successive modifiche ed integrazioni, che impongono il controllo, la giustificazione e la minimizzazione dell’esposizione dei dipendenti e della popolazione al rischio derivante dalle radiazioni ionizzanti in uso a scopi sanitari; 
  • valutazione della dose al paziente in attività di radiologia diagnostica ed interventistica, radioterapia, radioterapia,e medicina nucleare; 
  • attività di ricerca di base sulle applicazioni della fisica in medicina, in particolare nel campo della radiologia, radioterapia, medicina nucleare e radiazioni non ionizzanti, quali ultrasuoni; 
  • attività di aggiornamento e formazione mediante l'organizzazione e la partecipazione a corsi e congressi a livello aziendale, nazionale ed internazionale; 
  • collaborazioni esterne:
    - collaborazione con l’Università degli Studi di Torino per ospitare tirocinanti/tesisti dei vari corsi di laurea nonché tirocinanti/tesisti della Scuola di Specializzazione in Fisica Sanitaria.
    - collaborazione con l’ARPA Regionale della Valle d’Aosta per i piani di monitoraggio riferiti al rischio fisico in ottemperanza al testo unico per la sicurezza dei luoghi di lavoro, DLgs. 81/2008.

Azienda USL della Valle d’Aosta