Ortopedia e Traumatologia - Informazioni

Struttura
Il reparto è dotato di n° 12 camere poste lungo due corridoi uno a est e uno a nord.
Nell’ala nord, di recente ristrutturazione, le camere sono 6 a due posti letto con bagno e una con un posto letto con bagno, tutte climatizzate; nell’ala est si trovano 5 camere, due a tre posti letto, due a quattro posti letto tutte con servizi in comune e una camera ad un posto letto con bagno.
Le due camere singole di norma sono riservate agli interventi effettuati in libera professione, a casi di particolare gravità valutati dal medico o ai bambini con necessità di assistenza dei genitori.

L’accesso al reparto di degenza avviene tramite:
  • ricovero programmato
  • ricovero urgente (Pronto soccorso)
  • trasferimenti da altri reparti

Per i ricoveri programmati, i pazienti provvedono a sottoporsi, secondo le prescrizioni del medico specialista, agli esami routinari preoperatori e alla valutazione anestesiologica, che sono convenzionalmente eseguiti in regime di pre-ricovero senza alcuna spesa per l’utente.
I pazienti vengono quindi contattati telefonicamente dalla segreteria del reparto per comunicazione sulla data prevista di ricovero, con preavviso di circa 3 - 4 giorni.

Documentazione necessaria al momento del ricovero:
  • esami pre-ricovero e documentazione cliniche cartelle personali;
  • elenco delle terapie domiciliari e la posologia;
  • pigiama ed occorrente per l’igiene personale;
  • se lo riterremo necessario potremmo richiederle di fornirci delle calzature chiuse idonee per la riabilitazione in palestra e richiederle l’acquisto di calze elastiche con caratteristiche particolari.
  • tessera sanitaria

I tempi di attesa per il ricovero sono differenziati per urgenza e gravità della patologia, e variano in relazione alla quantità di richieste di programmazione che pervengono alla segreteria.

In reparto il paziente sarà accolto dall’Infermiere di riferimento ed accompagnato nella camera di degenza. (In caso di bisogno utilizzi il dispositivo di chiamata per allertare il personale).
Sin dal suo arrivo in Ospedale le verrà posizionato un braccialetto identificativo che dovrà essere mantenuto per tutta la degenza. Le verrà richiesto un consenso a rendere nota la sua presenza in ospedale e le verrà fatto firmare un modulo dove dovrà dichiarare se ha in suo possesso protesi auricolari o dentarie.
Gli ortopedici provvederanno a farle firmare il consenso informato all’intervento chirurgico, se necessario. È suo diritto chiedere ed ottenere spiegazioni comprensibili riguardo al tipo di intervento ed alle eventuali complicanze.

La preparazione all’intervento chirurgico prevede:

  1. Depilazione della zona interessata (se necessario)
  2. Preparazione intestinale (restrizioni dietetiche, digiuno nella giornata dell’intervento)
  3. Doccia pre-operatoria
  4. Urinare (prima del trasporto in sala operatoria)
  5. Rimozione di eventuali preziosi e protesi mobili (protesi dentaria, lenti a contatto…) da consegnare ai familiari o in custodia al personale
  6. È possibile avere accanto un familiare per il giorno dell’intervento e per quello successivo come da regolamento (vedere bacheca di reparto)
  7. Dal momento della chiamata in sala operatoria, al rientro in reparto, passerà un lasso di tempo molto variabile a seconda dell’atto chirurgico. Infatti bisogna considerare che prima e dopo l’intervento c’è la permanenza in terapia intensiva postoperatoria. Rivolgersi al personale di reparto per avere informazioni sul decorso dell’intervento ed il postoperatorio
  8. Al rientro in reparto verrà proseguita l’assistenza medica ed infermieristica necessaria per favorire un completo recupero.

Distribuzione pasti
L’alimentazione, in ambito chirurgico, è un aspetto che fa parte del programma curativo, si potranno quindi verificare situazioni in cui le restrizione dietetiche avranno valenza terapeutica. L’utente ne capirà il significato e l’importanza.
È comunque garantita per l’utenza la possibilità di scegliere il menu nei casi di regime dietetico libero.

Orari dei pasti:
  • colazione inizio distribuzione dalle ore 08:00
  • pranzo ore 12:00
  • cena ore 19:00

Le attività di pulizia ed igiene ambientale dei locali e dei servizi è affidata ad operatori non dipendenti dell’Azienda USL e viene effettuata normalmente durante la mattinata.

Orari di visita familiari
dalle ore 13:30 alle ore 16:00 e dalle ore 19:15 alle ore 20:15
Crediamo in un assistenza umanizzata e pensiamo che il paziente abbia diritto di avere accanto a sé un familiare, cercando di armonizzare le esigenze dell’utenza con l’organizzazione del lavoro.
Al di fuori delle fasce orarie è consentita la presenza di un SOLO familiare/assistente per ogni paziente previa autorizzazione da parte del coordinatore o di un infermiere di riferimento.

Vi è richiesta massima collaborazione quindi vi chiediamo di limitare l’utilizzo del citofono per richiedere di entrare fuori orario visita.

Visita medica
orario: dalle ore 09:00 alle ore 11:00
Durante tale orario si invitano tutti i familiari/assistenti a sostare all’esterno del reparto o in sala di attesa al fine di garantire la privacy ed una maggiore tranquillità ai pazienti ed agli operatori sanitari.

Informazioni cliniche ai parenti
L’utente è il Protagonista del proprio piano di cure, per cui le informazioni relative al percorso terapeutico e diagnostico verranno discusse con lui.
I familiari sono una grande risorsa, chiediamo loro di rendersi collaborativi durante la degenza.
Di norma le informazioni sullo stato della sua malattia verranno rilasciate ad altri solo se autorizzati dall’interessato, fatte salve le eccezioni di legge.
Gli ortopedici sono a disposizione tutte le mattine dalle ore 12:00 alle ore 13:00 per i colloqui, compatibilmente con l’attività di reparto e di sala operatoria.

Il Coordinatore infermieristico
Il Coordinatore infermieristico presente dal lunedì al venerdì dalle ore 07:30 alle ore 15:00 riceve i parenti per la presa in carico di quei pazienti per cui si riveli necessario un supporto per il rientro a domicilio, la prescrizione di ausili e l’inserimento in struttura protetta.

Il Personale infermieristico
L’infermiere è l’operatore sanitario responsabile dell’assistenza infermieristica che, nel rispetto del suo codice deontologico, dei diritti e doveri del dipendente, della conoscenza dei diritti dell’utente, della struttura formale dell'azienda, dei servizi che questa offre e delle procedure e regolamenti aziendali:
  • identifica i bisogni di assistenza infermieristica della persona e della comunità formulando i relativi obiettivi
  • gestisce, pianifica, valuta l’intervento assistenziale infermieristico preventivo, curativo, palliativo e riabilitativo
  • collabora con l’équipe multidisciplinare nel rispetto delle competenze specifiche dei diversi componenti
  • garantisce la corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico - terapeutiche
  • si avvale, ove necessario, dell’opera del personale di supporto
  • contribuisce alla formazione del personale di supporto e degli studenti del corso di laurea (il reparto è sede didattica per studenti infermieri)

Il personale di supporto
L’OSS collabora con l’Infermiere per gli atti di assistenza del paziente ed esegue su indicazione o in autonomia attività assistenziali semplici per il soddisfacimento dei bisogni delle persone ricoverate.

INFORMAZIONI UTILI
Dimissione, ritiro referti e documentazione clinica
  • La data di dimissione viene comunicata uno o più giorni precedenti, a seconda dei casi, dal medico di reparto;
  • Per motivi organizzativi il posto letto dovrà essere lasciato entro le ore 11:00, o in orario diverso per cause di forza maggiore;
  • Qualora il medico lo ritenga necessario, per le condizioni di salute del paziente, verrà prenotata l’ambulanza per il trasporto a domicilio o per la struttura identificata;
  • Alla dimissione, se ritenuto necessario, il personale medico potrà prescrivere l’utilizzo di ausili semplici (carrozzina, letto ortopedico, materasso antidecubito) o complessi (deambulatore, sollevatore..) in caso di invalidità civile l’affitto dell’ausilio sarà a carico del SSN, in caso contrario la persona interessata dovrà provvedere all’affitto dell’ausilio indicato;
  • Qualora siano presenti problemi di carattere sociale alla dimissione (persone che vivono sole o che non sono più in grado di rientrare a domicilio con autosufficienza) è possibile attivare, tramite colloquio con la coordinatrice del reparto l’intervento dell’assistente sociale ospedaliera;
  • I pazienti ricoverati ed operati di protesi d’anca, protesi di ginocchio o per frattura di femore e gamba avranno la possibilità di accedere ai centri di riabilitazione sanitaria, secondo indicazione del medico fisiatra.
  • I pazienti devono provvedere con i propri mezzi al trasferimento presso la struttura riabilitativa, salvo diverso parere del medico.
Al momento della dimissione viene consegnata la lettera per il medico curante con informazioni sulla degenza e la terapia postoperatoria
  • sulla lettera di dimissione sono presenti eventuali date per controlli a posteriori e l’impegnativa necessaria per tate visita;
  • al momento della dimissione verrà inoltre consegnata la terapia antidolorifica e anticoagulante e/o eventuali ricette mediche per ulteriori altri farmaci;
  • controlli che le venga restituita tutta la sua documentazione personale e la diagnostica strumentale effettuata presso la nostra Struttura (radiografie, CD…)
  • è possibile richiedere copia della cartella clinica presso lo sportello “Cartelle cliniche” in piastra
    personalmente con delega, previo pagamento del relativo importo, anche prima della dimissione
    orario e modulistica sportello

I tempi di consegna della documentazione corrispondono indicativamente 20 giorni lavorativi.

Azienda USL della Valle d’Aosta