ADI (Assistenza domiciliare integrata) e ADI-Cure palliative

 

Il sistema delle cure domiciliari è garantito a tutti soggetti e si articola su tipologie differenziate d'intervento a domicilio secondo la complessità del caso:

  • Assistenza Domiciliare Integrata (A.D.I.);
  • Assistenza Domiciliare Integrata Cure Palliative (A.D.I.C.P.)
  • Assistenza Infermieristica Domiciliare (A.I.D.);
  • Assistenza Riabilitativa Domiciliare (A.R.D.);
  • Assistenza Domiciliare Programmata (A.D.P.) e Assistenza Domiciliare presso Residenze Assistenziali (A.D.R.), con l'applicazione degli Accordi Collettivi Nazionali della Medicina Generale.

Per gli utenti deambulanti I'assistenza infermieristica e quella riabilitativa sono garantite anche presso le strutture territoriali dell'Azienda.

La proposta di attivazione dell’ADI può provenire:

  1. dal reparto di degenza che ha dimesso il paziente
  2. dal Medico di Assistenza Primaria
  3. dagli operatori che hanno in carico l’utente in Assistenza domiciliare semplice

L’ADI-Cure palliative viene solitamente proposta dall’oncologo palliatore, già contattato dal reparto di Oncologia o dal Medico di Assistenza Primaria.

Per l’attivazione tuttavia è necessario sempre il consenso del Medico di Assistenza primaria.

L’équipe multidisciplinare valuta le condizioni cliniche, la situazione domiciliare strutturale, la presenza di supporto familiare (i cosiddetti care giver) e propone alla famiglia il progetto assistenziale (tipologia di assistenza, n. di passaggi giornalieri/settimanali, tipo di prestazioni) e la sua durata.

Quali sono i vantaggi dell’ADI?

  • Il paziente resta nel suo ambiente di vita
  • paziente e familiari hanno un punto di riferimento certo per dubbi e domande
  • il personale sanitario si reca periodicamente al domicilio del paziente per il monitoraggio e le cure, a seconda delle necessità cliniche

Azienda USL della Valle d’Aosta