Servizio per le Dipendenze - Attività svolta

Il servizio è deputato alla prevenzione, cura, riabilitazione di tutti gli stati di dipendenza. Si accolgono tutte le richieste di aiuto e di consulenza, si decodificano e si predispongono piani terapeutici personalizzati. Questi PTI possono comprendere prestazioni sanitarie, farmacologiche, psicologiche, psichiatriche, sociali, educative, di auto-aiuto, di inserimenti in strutture comunitarie riabilitative e con progetti di reinserimento socio-lavorativi. In ambito di dipendenza da alcool è possibile effettuare un percorso intensivo disintossicante, di tipo ambulatoriale (PAID).

Interventi Socio-Sanitari di Rete
Il Servizio ha rapporti di collaborazione, regolati da appositi protocolli operativi, per espletare le proprie attività, con le comunità terapeutiche residenziali presenti in Valle d'Aosta : Cooperativa La Svolta, Cooperativa Bourgeon de Vie, Gruppo appartamento Ensemblo, e quelle extraregionali - i Distretti territoriali socio-sanitari - i diversi reparti ospedalieri - il Dipartimento di Salute Mentale - i Medici di assistenza primaria - le Prefetture competenti - le Associazioni di volontariato e di auto-aiuto - la Casa Circondariale di Brissogne - le Cooperative che lavorano sulla prevenzione ed il reinserimento socio-lavorativo delle situazioni di disagio - le Istituzioni scolastiche - il Centro di Assistenza Notturna Comunale - Servizi Caritas Diocesana.

Interventi di informazione e prevenzione
Il Servizio collabora con diverse realtà pubbliche, del privato sociale e dell'associazionismo su programmi di informazione e di prevenzione primaria e secondaria, rivolti alla popolazione. In particolare gli interventi vengono attuati sia nelle istituzioni scolastiche e sia sul territorio allargato. I principali campi di attività:

  • Attuare interventi di primo sostegno ed orientamento per i tossico e alcoldipendenti tossico-alco e le loro famiglie le persone affette da dipendenza e le loro famiglie.
  • Attuare interventi di informazione e prevenzione per le fascie giovanili della popolazione.
  • Certificare e valutare gli stati di tossicodipendenza.
  • Definire programmi terapeutici individuali e offrire tutte le prestazioni terapeutiche ed assistenziali riconosciute valide ai fini dell’aiuto alla persona con problematiche di abuso.
  • Collaborare con i programmi riabilitativi che vengono effettuati nelle comunità terapeutiche residenziali e con tutti i programmi territoriali di reinserimento socio-lavorativi.
  • Attuare interventi di prevenzione di tutte le patologie correlate ai diversi stati di dipendenza.
  • Attuare misure specifiche per la riduzione del danno e per ridurre la mortalità.
  • Valutare periodicamente l’andamento e i risultati del trattamento e dei programmi di intervento in riferimento agli aspetti di carattere clinico, psicologico e sociale nonché in termini di cessazione di assunzione di sostanze stupefacenti risoluzione della dipendenza.
  • Procedere alla raccolta degli elementi informativi necessari per una definizione epidemiologica delle caratteristiche locali del problema delle dipendenze.
  • Predisporre la formazione e l’aggiornamento permanente del personale in servizio.
  • Collaborare con le altre Istituzioni (Enti locali, Volontariato e Privato sociale, Carcere, Prefettura, Istituzioni scolastiche ecc.) coinvolte a vario titolo in tali problematiche per la definizione di una più efficace strategia di contrasto al fenomeno. Tali collaborazioni dovranno avvenire nel rispetto delle specificità di ognuno e del segreto professionale e su un principio di eguaglianza e di pari dignità.

L’Organizzazione del Servizio prevede, tramite il lavoro in équipe di diversi operatori professionali multiprofessionale, una prima fase di accoglienza. Successivamente vi sarà la fase del Trattamento vero e proprio che porterà ad una ultima fase di reinserimento socio-lavorativo e l’emancipazione dal servizio. Ad ogni utente del servizio verrà assegnato un operatore referente che verrà supportato da una equipe in grado di rispondere alla totalità delle esigenze e per di formulare un trattamento personalizzato.

Le équipe di trattamento, nel loro operato, fanno riferimento a linee guida scientificamente validate.

Il Servizio contatta annualmente circa 800 pazienti portatori di diverse problematiche legate ai comportamenti di dipendenze dei quali circa il 70% viene poi preso in carico.

Azienda USL della Valle d’Aosta