Aree di interesse specifico

La Struttura Complessa di Neurologia e Stroke Unit vanta esperienza nell’epidemiologia e nella diagnosi e cura delle malattie cerebrovascolari, ricoverando circa 300 casi di ictus cerebrale all’anno ed effettuando circa 50 trattamenti di rivascolarizzazione all’anno sia endovenosa che endovascolare. Grazie alla presenza nel presidio ospedaliero di una neuroradiologia interventistica oltreché di una SC di Chirurgia Vascolare e di una SSD di Neurochirurgia, la struttura si configura come Stroke Unit di secondo livello ed il centro soddisfa pertanto i criteri di centro Hub. È presente anche una SS di Neurofisiopatologia e ambulatoriale che esegue circa 25000 prestazioni all’anno con Centro Epilessia e Centro di Medicina del Sonno di secondo livello, Centro Cefalee, Centro Sclerosi Multipla, Centro Malattie Degenerative. Fra le ulteriori materie di interesse vi è il Centro di Medicina e Neurologia di Montagna, al momento unico nel panorama nazionale, che si occupa di studiare gli effetti dell’alta quota sul sistema nervoso in rapporto particolarmente alle malattie da ipossia (male acuto di montagna ed edema cerebrale d’alta quota, disturbi del sonno, cefalea d’alta quota, traumi in montagna, incidenti in valanga con postumi di ipotermia) e alla frequentazione delle alte quote con patologie neurologiche preesistenti. Il centro ha effettuato ed effettua numerosi progetti europei con Francia e Svizzera e gestisce il registro mondiale degli eventi cerebrovascolari con insorgenza oltre i 2500 m.

Azienda USL della Valle d’Aosta