Assistenza sanitaria alle manifestazioni

L’accordo sottoscritto in data 5 agosto 2014 tra il Ministro della Salute, le Regioni e le Province autonome sul documento recante “Linee di indirizzo sull’organizzazione dei soccorsi sanitari negli eventi e nelle manifestazioni programmate” (Rep. Atti n. 91/CU) prevede che il soccorso sanitario, in occasione di eventi programmati che richiamano rilevanti quantità di spettatori in luoghi pubblici o aperti al pubblico, deve essere pianificato in modo da poter assicurare, in tali contesti, le medesime qualità del servizio sanitario garantito nell’ordinaria realtà quotidiana.

L’accordo è stato recepito con deliberazione della Giunta regionale n. 1632 in data 20 novembre 2017, disponibile in formato PDF.

L’importanza di un’adeguata e preventiva pianificazione dei soccorsi sanitari, strettamente integrata con la Centrale Operativa del Servizio di Emergenza Territoriale Regionale, da parte degli organizzatori di eventi, spettacoli e manifestazioni che si svolgono in luoghi pubblici o aperti al pubblico è il presupposto per garantire il necessario livello di sicurezza dei partecipanti, incluso il pubblico che vi affluisce.

L’organizzatore è pertanto obbligato a:
  1. identificare il livello di rischio la tabella “Calcolo del livello di rischio” allegata alle “Linee di indirizzo sull’organizzazione dei soccorsi sanitari negli eventi e nelle manifestazioni programmate” approvate con Accordo Stato/Regioni sottoscritto in data 5 agosto 2014 con gli adattamenti di cui all’Allegato A1 alla DGR 1632/2017;
  2. determinare le risorse adeguate per il soccorso, da prevedere nel Piano di soccorso sanitario dell’evento in caso di manifestazioni a rischio moderato o elevato, l’Algoritmo di Maurer, approvato con l’Accordo Stato-Regioni sottoscritto in data 5 agosto 2014 e allegato A2 alla DGR 1632/2017 disponibile in formato PDF;
Si ricorda che la responsabilità complessiva (organizzativa, gestionale ed economica) della pianificazione dei soccorsi sanitari in occasione di eventi programmati nonché la competenza dei relativi oneri, sono a carico degli organizzatori.

COSA DEVE FARE L’ORGANIZZATORE

  1. calcolare il livello di rischio secondo la tabella “Calcolo del livello di rischio” allegata alle “Linee di indirizzo sull’organizzazione dei soccorsi sanitari negli eventi e nelle manifestazioni programmate” approvate con Accordo Stato/Regioni sottoscritto in data 5 agosto 2014 con gli adattamenti di cui all’Allegato A1 alla DGR 1632/2017 disponibile in formato PDF;

  2. predisporre il Piano del soccorso sanitario dell’evento attraverso: la compilazione del modello fac-simile disponibile in formato PDF predisposto dalla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa, determinando le risorse adeguate per il soccorso, in caso di manifestazioni a rischio moderato o elevato, l’Algoritmo di Maurer, approvato con l’Accordo Stato-Regioni sottoscritto in data 5 agosto 2014 di cui all’Allegato A2 alla DGR 1632/2017;
QUANDO L’ORGANIZZATORE DEVE INVIARE IL PIANO DI SOCCORSO SANITARIO

Il Piano del soccorso sanitario deve essere inviato alla S.S. Emergenza territoriale e centrale operativa Azienda USL Viale Ginevra, n. 3 11100 AOSTA - Telefono: 0165/23 19 95 - Fax: 0165/36 20 76 - Posta Elettronica: uts118@ausl.vda.it secondo le seguenti scadenze in relazione ai livello di rischio calcolato:
    1. Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio basso:
    • comunicano lo svolgimento dell’evento alla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta almeno 15 giorni prima dell’inizio, senza obbligo di trasmissione del Piano di soccorso, fermo restando che, se il livello di rischio prevede l’approntamento di risorse per il soccorso, l’organizzatore deve provvedere a reperirle;
      2. Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio moderato:
        • comunicazione alla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta dello svolgimento dell’evento almeno 30 giorni prima dell’inizio e contestuale trasmissione del Piano del soccorso sanitario dell’evento/manifestazione redatto sulla base del modello fac-simile reso disponibile dall’Azienda USL della Valle d’Aosta, per l’esame di competenza;
        • rispetto delle eventuali prescrizioni fornite dalla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, prescrizioni che verranno comunicate dalla Struttura medesima all’ente organizzatore entro 10 giorni dalla data di ricevimento del piano del soccorso sanitario. In difetto di comunicazione vale il principio del silenzio/assenso da parte della Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta
          3. Per gli eventi/manifestazioni con livello di rischio elevato:
            • comunicazione alla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta dello svolgimento dell’evento almeno 45 giorni prima dell’inizio e contestuale trasmissione del Piano del soccorso sanitario dell’evento/manifestazione redatto sulla base del modello fac-simile reso disponibile dall’Azienda USL della Valle d’Aosta, per l’esame di competenza;
            • acquisizione della validazione, da rilasciarsi a cura della Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, del Piano di soccorso sanitario relativo all’evento/manifestazione; · rispetto delle eventuali prescrizioni fornite dalla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta, prescrizioni che verranno comunicate dalla Struttura medesima all’ente organizzatore entro 15 giorni dalla data di ricevimento del documento. In difetto di comunicazione vale il principio del silenzio/assenso da parte della Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta.
            TARIFFE A CARICO DELL’ORGANIZZATORE

            Gli oneri economici della pianificazione sanitaria e della messa in disponibilità di mezzi, di squadre di soccorso e di ogni altra risorsa prevista ed esplicitata nel Piano di soccorso sanitario della manifestazione, a supporto di eventi/manifestazioni programmati, sia in favore dei partecipanti sia degli spettatori, sono a carico degli organizzatori dell’evento/manifestazione. Anche quando l’organizzatore, durante l’evento/manifestazione, richieda estemporaneamente alla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta un supporto straordinario di risorse, dovrà sostenerne l’onere economico.

            L’organizzatore può richiedere le risorse sanitarie previste dal Piano di soccorso sanitario direttamente all’Azienda USL della Valle d’Aosta - che vi provvede con personale in regime istituzionale o di libera professione intramuraria nel rispetto delle vigenti regolamentazione e fermo restando il mantenimento dei livelli essenziali di assistenza (LEA) - o alle organizzazioni di soccorso abilitate allo svolgimento di attività di soccorso sul territorio regionale. Qualora le risorse regionali non fossero disponibili, l’organizzatore può avvalersi di altro Ente/Associazione di soccorso sanitario extra-regionale. In tale caso, trattandosi di associazioni non abilitate allo svolgimento di attività di soccorso sul territorio regionale, l’organizzatore provvederà a trasmettere alla Struttura Emergenza Territoriale e Centrale Operativa dell’Azienda USL della Valle d’Aosta idonea ed esaustiva documentazione (certificazioni di accreditamento/autorizzazione dell’Associazione interpellata) al fine di:
            • valutare il possesso dei requisiti in relazione agli standard previsti per le organizzazioni di soccorso abilitate a livello regionale (quali standard formativi e di esperienza maturata, certificazione del personale dipendente e non, requisiti dei mezzi di soccorso che si intendono utilizzare, conformità dei dispositivi elettromedicali);
            • acquisire il nominativo del responsabile dell’organizzazione del soccorso sanitario interno all’evento, e del suo sostituto in caso di assenza o impedimento, individuati dall’organizzatore;
            • conoscere le modalità di comunicazione tra i presidi presenti sul posto con la Centrale operativa della Valle d’Aosta (CUS), da garantirsi anche in caso di carente e/o insufficiente copertura della rete telefonica mobile.
            ALLEGATO_SCHEMA_TARIFFE_2018

            Per informazioni, è possibile contattare la S.S. Emergenza territoriale e centrale operativa Azienda USL Viale Ginevra, n. 3 11100 AOSTA
            Telefono : 0165 23 19 95 Fax : 0165 36 20 76
            Posta Elettronica: uts118@ausl.vda.it
            e i sigg.: Camillo Gorret 331 57 65 41 e Alessandra Benzo al n. tel. 0165 54 34 44

            Richiesta servizio di assistenza manifestazioni


            Azienda USL della Valle d’Aosta