Monitoraggio dell’attività libero-professionale intramuraria (LPI)

L’attività in LPI, così come l’attività in regime istituzionale, è soggetta a monitoraggio a livello nazionale.

L'Osservatorio nazionale per la libera professione intramuraria è stato costituito in data 22 gennaio 2008, secondo quanto previsto dalla Legge 120/2007, concernente “Disposizioni in materia di attività libero-professionale intramuraria e altre norme in materia sanitaria”.

L’Osservatorio ha fra i suoi compiti quello di monitorare i tempi d’attesa delle prestazioni erogate in LPI ed il rapporto fra attività istituzionale e attività libero professionale.

La metodologia d’indagine, sviluppata da Age.na.s. (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) in collaborazione con il Gruppo tecnico del Ministero della Salute, prevede il monitoraggio dell’attività libero-professionale intramuraria su 43 prestazioni, individuate dal Piano Nazionale di Governo delle Liste d’Attesa (PNGLA) 2010 - 2012.

Le tabelle pubblicate, relative alle 43 prestazioni di cui sopra, si riferiscono a:
  1. Monitoraggio dei tempi d’attesa per l’erogazione delle prestazioni in LPI nella settimana indice stabilita da Age.na.s. (si tratta di due rilevazioni all’anno, nei mesi di aprile e ottobre). Per ogni prestazione sono rilevati:
    a.  numero di prenotazioni,
    b.  tempo medio di attesa (espresso in giorni).

  2. Monitoraggio dei volumi di prestazioni erogate in LPI ed in regime istituzionale (si tratta di rilevazione semestrale). Per ogni prestazione sono rilevati:
    a.  numero di prestazioni in LPI,
    b.  numero di prestazioni in regime istituzionale.

I dati sono aggiornati e pubblicati non appena validati da Age.na.s.

Monitoraggio tempi di attesa

Azienda USL della Valle d’Aosta