Sportivamente

Promotore
Dipartimento di Salute Mentale

Gruppo di lavoro

  • Milvia Norbiato – Dipartimento di Salute Mentale (Coordinamento USL – UISP – L’Esprit à l’Envers)
  • V. Valla - Coop. Les Aigles (Agevolatore)
  • R. Favazza e Elisa Casetta - Coop. Arc en ciel (Agevolatori)
  • Nathalie Brulard e Davide Francisco - L’Esprit à l’Envers (Agevolatori)

Partner

  • UISP Comitato regionale Valle d’Aosta
  • Coop. Arc en Ciel
  • Coop. L’Esprit à l’Envers
  • Institut Agricole régional

Analisi di contesto

  • Necessità dei pazienti di socializzazione e socialità in contesti extra ospedalieri, ma che rispondano al monitoraggio e mantenimento delle condizioni generali dei pazienti (prevenzione alla ricaduta);
  • Mantenimento e implementazione delle capacità residue;
  • Miglioramento della qualità di vita;
  • Necessità di azioni di sensibilizzazione del contesto sociale a favore della comprensione e accoglienza dei pazienti con disturbi psichici

Data
10 novembre 2014 – in corso

Destinatari diretti

Paziente afferenti al Dipartimento di Salute Mentale – S.C. Psichiatria

Destinatari indiretti

Il contesto sociale (sensibilizzazione ed educazione sociale sui temi della malattia mentale)

Obiettivi generali

  • Favorire l’avvicinamento e l’integrazione dell’utenza psichiatrica al contesto sociale, sportivo e ricreativo, attraverso la partecipazione ad attività promosse e poste in essere dalla UISP.
  • Stimolare da un lato la cura del sé e della propria salute fisica e dall’altro lato le capacità relazionali e pratiche.
  • Offrire agli utenti momenti di mantenimento/sviluppo delle capacità cognitive, affettive, sociali, attraverso attività differenziate che si pongono quali “laboratori” nei quali gli utenti stessi possono sperimentarsi rispetto alle proprie capacità,
  • Proporre esperienze che consentano agli utenti una partecipazione diretta ad eventi e percorsi in qualità di protagonisti, al fine di favorire l’inserimento nel tessuto sociale,
  • Sensibilizzare l’opinione pubblica rispetto al tema della malattia mentale, andando ad evidenziare gli aspetti di “normalità” spesso non conosciuti nonché le risorse e le capacità che i malati psichici sono in grado di esprimere laddove le condizioni (ambientali, di supporto, sociali, psicopatologiche) lo consentano.

Metodologia e strumenti di intervento
Lavoro di gruppo a carattere psico-educazionale che attraverso l’aiuto di professionisti, promuove e realizza attività sportive ed è composto da pazienti e operatori .

Risultati attesi

  • Individuazione delle attività sportive più gradite e adatte ai pazienti;
  • Buon indice di partecipazione e collaborazione;
  • Benessere dei pazienti e prevenzione alla ricaduta;
  • Modifica dello stile di vita
  • Incanalare le tensione e il nervosismo nell’attività sportiva nonché riprendere il contatto con il proprio corpo (legame mente – corpo)

 Riferimenti agli atti/documenti aziendali o alla normativa regionale/nazionale

  • DDG n. 142 del 31 gennaio 2013 concernente l’approvazione della convenzione con la Società Cooperativa Sociale “L’Esprit à l’Envers” di Aosta per la gestione del Servizio territoriale psico-socio-educativo per utenti con problematiche psichiatriche con durata dal 1° febbraio 2013 al 31 gennaio 2016 (repertorio 1712);
  • DDG n. 1137 del 10 novembre 2014 concernente la convenzione per la realizzazione di attività educative ed esperienziali rivolte a persone con problematiche psichiatriche in collaborazione con il Comitato regionale UISP Valle d’Aosta.

Valutazione e indicatori (intermedi e finali) previsti

  • Indice di partecipazione nel numero e nella regolarità della frequenza.
  • Tipologia dei pazienti iscritti e provenienza (comunità, territorio…)
  • Indice di gradimento

Eventuali elementi di trasferibilità dei risultati
Gli elementi fondanti del progetto possono essere replicati e trasferiti in altri gruppi psico educazionali.

Azienda USL della Valle d’Aosta