Commissione medica locale patenti - ricorso


Il cittadino, avverso il giudizio della Commissione Medica Locale, ai sensi dell’art 23 della legge n.120 del 29 luglio 2010 (Modifiche agli articoli 119 e 128 del decreto legislativo n. 285 del 1992, in materia di accertamento dei requisiti fisici e psichici per il conseguimento della patentedi guida e di revisione della patente di guida) può:

  • fare ricorso giurisdizionale alTar (Tribunale Amministrativo Regionale) o ricorso straordinario al Presidente della Repubblica entro 120 giorni dal ritiro del certificato medico della Commissione medica

          oppure

  • effettuare, a sua richiesta ed a sue spese,una nuova visita medica presso un'unità sanitaria territoriale di Rfi (Rete ferroviaria italiana).

I provvedimenti di sospensione o di revoca ovvero la riduzione del termine di validita' della patente o i diversi provvedimenti, che incidono sulla categoriadi veicolo alla cui guida la patente abilita o che prescrivono eventuali adattamenti, possono essere modificati dai suddetti uffici della motorizzazione civile in autotutela, qualora l'interessato produca, a sua richiesta e a suespese, una nuova certificazione medica rilasciata dagli organi sanitari periferici della societa' Rete Ferroviaria Italiana SpA dalla quale emerga una diversa valutazione.

La nuova certificazione medica più favorevole rilasciata da Rfi deve essere presentata all'Ufficio Motorizzazione Civile entro il termine massimo di 120 giorni dal ritiro del certificato medico della Commissione Medica Locale.
Per prenotare la visita presso una UnitàSanitaria Territoriale di Rfi l’interessato potrà inviare il modulo dirichiesta della visita (scaricabile dal sito internet www.rfi.it) unitamente alla copia del certificato rilasciato dalla Commissione Medica Locale, alla Unità SanitariaTerritoriale di riferimento (per il Piemonte e la Valle d’Aosta con sede inTorino) tramite raccomandata A/R o consegnarli personalmente.

RFI SpA D.P.O. Direzione Sanità
UnitàSanitaria Territoriale di Torino
ViaSacchi, 27 bis – 10125 Torino
Tel.011 66 53 076 – 66 53 380 – fax 011 66 54 199

L’Unità Sanitaria di Rft, tramite raccomanda A/R all’indirizzo indicato dall’interessato, spedirà una lettera di invito contenente:
□ la data e l’ora di presentazione per la visita
□ i costi e le modalità di pagamento
□ gli eventuali accertamenti sanitari da produrre a supporto dellarichiesta.

CONSEGUENZE DERIVANTI DALLATARDIVA PRODUZIONE DELLA CERTIFICAZIONE
La produzione del certificato degli organi sanitari della Soc. Rfi è considerata dalla legge un onere e conseguentemente la produzione del suddetto certificato oltre il termine massimo di 120 giorni sopra indicato comporterà la stabilizzazione della valutazione delle Commissioni mediche locali che non potrà più essere modificata ed altresì la decadenza dalla possibilità di esperire ricorso giurisdizionale al Tar o straordinario al Capo dello Stato.

Tuttavia, qualora l’utente dimostri di aver tempestivamente e nei termini richiesto la visita medica agli organi sanitari della Soc. Rfi ed il ritardo nella produzione della certificazione sia imputabile unicamente ai tempi di attesa per l’espletamento della visita stessa, l’Ufficio potrà comunque procedere, in caso di esito più favorevole, al riesame in autotutela dellacertificazione delle commissioni mediche.

 

Azienda USL della Valle d’Aosta