Commissione medica locale patenti di guida

Ai sensi dell'art. 330 del DPR 495/92 e dell'art. 119 comma 4 del C.d.S. alla Commissione Medica Locale (CML) è demandata la competenza della valutazione dell'idoneità psico-fisica alla guida di particolari tipologie di utenti.

La CML è costituita da un Presidente - nominato con decreto del Ministro dei Trasporti e della Navigazione di concerto con il Ministero della Salute - su designazione del Direttore dell'Unità Sanitaria Locale presso la quale opera la Commissione (e corrisponde al Responsabile dell’Ufficio Medico Legale aziendale), da due componenti effettivi e due supplenti scelti fra le figure indicate dall’art.119 co.2 del succitato C.d.S..

Nel caso in cui l'accertamento medico sia richiesto da mutilati o minorati fisici, la composizione della commissione è integrata da un ingegnere appartenente al ruolo della carriera direttiva tecnica della Direzione Generale della M.C.T.C., nonché da un medico appartenente ai servizi territoriali della riabilitazione; nel caso in cui l'accertamento medico sia richiesto da soggetti affetti da diabete mellito la CML è integrata con un componente specialista in diabetologia.

La CML può avvalersi di singoli consulenti oppure di istituti medici specialistici appartenenti a strutture pubbliche, con onere a carico del soggetto esaminato.

L'interessato che ne faccia richiesta può, a sue spese, essere assistito durante la visita da un medico di fiducia.

L'accertamento dei requisiti fisici e psichici del candidato o conducente viene effettuato nei riguardi di:

Mutilati e minorati fisici (in tal caso la Commissione medica è integrata da un medico specialista fisiatra e da ingegnere della M.C.T.C).

Ultra sessantacinquenni con patente per trasporto di cose – cat. C (autocarri di massa complessiva, a pieno   carico, superiore a 3,5 t, autotreni ed autoarticolati, adibiti al trasporto di cose, la cui massa complessiva, a pieno carico, non sia superiore a 20 t, macchine operatrici);

Ultra sessantenni con patente per trasporto di persone – Cat. D (autobus, autocarri, autotreni, autoarticolati, autosnodati, adibiti al trasporto di persone ai sensi dell’art. 115 C.d.S.);

Persone affette da patologie invalidanti ai fini della guida.

Revisioni disposte dall'Ufficio Territoriale del Governo e dalla M.C.T.C.;

Casi ritenuti dubbi dai medici certificatori sul territorio Coloro nei confronti dei quali l'esito degli accertamenti clinici, strumentali e di laboratorio faccia sorgere al medico di cui all’art.119 comma 2, dubbi circa l'idoneità e la sicurezza della guida;

Soggetti diabetici con patente superiore (conseguimento, revisione o la conferma delle patenti C, D, CE, DE, AK, BK. In tal caso la commissione medica è integrata da un medico specialista diabetologo).

Prenotazioni

Le prenotazioni per la visita possono essere fatte:

  • telefonicamente allo 0165 77 46 26 dalle 8:30 alle 12:00;
  • presentandosi direttamente presso la sede della S.C. Medicina Legale dell’Azienda USL della Valle d’Aosta (QUART – Loc. Amerique 7/L) nell’orario di apertura al pubblico – dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:00 e martedì dalle 14:00 alle 15:00);
  • mediante e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica: medlegale@ausl.vda.it

 Quali dati verranno richiesti per la prenotazione

a) generalità complete;
b) tipologia della patente di guida posseduta, nel caso di rinnovo o di revisione della stessa;
c) tipologia della patente che l’interessato intende acquisire nel caso di conseguimento di patente di guida;
d) scadenza temporale della patente di guida posseduta nel caso di rinnovo e/o di revisione della stessa;
e) patologia / infermità da cui la persona è affetta;
f) eventuali altri motivi per i quali la persona è stata invitata a sottoporsi a visita medica presso la Commissione Medica     Locale;
g) provvedimento di revisione emesso dall’Ufficio Territoriale del Governo o dalla M.C.T.C.
h) eventuale documentazione relativa a pregressi riconoscimenti di stati invalidanti.

Dopo aver richiesto tali informazioni, il personale di segreteria provvede a prenotare la visita medica e a consegnare alla persona interessata, o a suo delegato, una lettera di conferma della prenotazione (giorno e ora della visita) e l’elenco della documentazione che dovrà essere esibita all’atto della visita stessa.

Chi dispone già di veicolo con adattamenti particolari oppure ha patologie che comportano deficit funzionali agli arti, deve comunque comunicarlo prima di presentarsi a visita. Le persone affette da diabete devono segnalare l’eventuale possesso di patente di categoria superiore.

Qualora l'interessato non possa presentarsi alla visita nella data e ora indicata, dovrà darne preventiva comunicazione alla segreteria inviando un fax al n. 0165/774698 o una e-mail all'indirizzo medlegale@ausl.vda.it.

A) Conseguimento / duplicato /revisione della patente di guida

Documentazione da produrre all’atto della visita:

  • Una fotografia formato tessera (in caso di conseguimento o duplicato)
  • Documento di riconoscimento in corso di validità (in caso di conseguimento)
  • Certificato anamnestico rilasciato dal medico curante attestante i precedenti morbosi nel caso di conseguimento di patente di guida
  • Accertamenti clinici in originale, relativi alla patologia, rilasciati da strutture sanitarie pubbliche e/o private convenzionate
  • Documentazione relativa a pregressi riconoscimenti di stati invalidanti (Invalidità civile, L.104/92, causa di servizio, infortunistica INAIL, invalidità INPS etc.)
  • In caso di revisione disposta con provvedimento prefettizio, nei successivi rinnovi esibire il relativo provvedimento
  • Ogni altra documentazione richiesta dalla commissione.

B) Rinnovo della patente di guida

Il Decreto Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti 15 novembre 2013 (G.U. n° 289del 10.12.13) ha modificato, con decorrenza 9 gennaio 2014, le procedure di rinnovo di  validità della patente di guida da parte dei medici autorizzati, delle strutture sanitarie e delle Commissioni Mediche Locali.

L’attuale procedura si articola nelle seguenti fasi:
1. verifica preliminare di rinnovabilità della patente di guida attraverso modalità telematica;
2. in caso di esito positivo della verifica, trasmissione telematica dell’estratto dei contenuti della relazione medica, della fotografia e della firma del titolare della patente di guida;
3. completata, con esito positivo, la procedura telematica di rinnovo, ilsistema informatico rilascerà una ricevuta attestante l’avvenuta conferma di validità, che il medico certificatore dovrà stampare, firmare e consegnare al richiedente.

Non rientrano nell’ambito di applicazione del Decreto:
a) i rinnovi contestuali di patente e di formazione di tipo CQC;
b) i rinnovi di validità di patente speciale quando è necessario sottoporre il titolare ad esperimento di guida;
c) i declassamenti di patente con contestuale conferma di validità
d) le domande di conferma di validità presentate prima di quattro mesi dalla data di scadenza della validità della patente stessa

Nei casi a), b) e c), successivamente alla visita medica, il rinnovo dovrà essere effettuato presso l’Ufficio della Motorizzazione Civile territorialmente competente.

La norma vigente ha abolito il tagliando adesivo di rinnovo in quanto ad ogni conferma di validità viene emessa una nuova patente di guida che sarà inviata al titolare della stessa, per posta assicurata con spese a carico del destinatario, all’indirizzo indicato in fase di rinnovo.
La marca da bollo viene sostituita dall’imposta di bollo di € 16.00, da versare sul c.c.p. n.4028.
Nel caso di mancato ricevimento della patente entro 15 giorni dalla visita medica, il cittadino potrà contattare, al numero verde 800 97 416, il servizio che fornirà tutte le informazioni riguardanti la spedizione. Il servizio è disponibile 24 ore al giorno, 7 giorni su 7 con risponditore automatico e dalle ore 8:30 alle 14:00 e dalle 14:30 alle 17:30,dal lunedì al venerdì, per parlare con un operatore.

Visita

Documentazione da produrre all’atto della visita:

  • Patente di guida
  • Codice fiscale
  • Ricevuta del versamento di € 16,00 sul conto corrente postale n.4028 intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri – Imposta di bollo
  • Ricevuta del versamento di € 10,20 sul c/c n°9001 intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri – Diritti, Roma
  • Fotografia formato tessera su fondo bianco delle dimensioni di 40 mm + o - 5 mm x 33 +o - 5 mm
  • Accertamenti clinici in originale, relativi alla patologia, rilasciati da strutture sanitarie pubbliche.
  • Documentazione relativa a pregressi riconoscimenti di stati invalidanti (Invalidità civile, L.104/92, causa di servizio, infortunistica INAIL, invalidità INPS etc.)
  • Certificato anamnestico rilasciato dal medico curante, qualora richiesto dalla Commissione

In caso di patologia attuale o pregressa degli organi o apparati di seguito elencati, l’interessato deve allegare, in originale, tutti gli esami (strumentali e di laboratorio) ed i referti di visite specialistiche effettuati e eventuali cartelle cliniche.

Tutti gli esami e le visite specialistiche debbono essere effettuati presso strutture pubbliche (ASL – Ospedali). IL LORO COSTO E’ A TOTALE CARICO DEL RICHIEDENTE COME PREVISTO DALLA NORMATIVA VIGENTE (Art. 330 comma 6 DPR 495/92 “Regolamento di esecuzione e di attuazione del Nuovo Codice della Strada”), ED IL MEDICO NON PUO’ PORLI A CARICO DEL SERVIZIO SANITARIO (non debbono essere prescritti sul ricettario regionale). Non sono valide esenzioni di alcun tipo.

È facoltà della Commissione richiedere ulteriori accertamenti clinici e/o strumentali al fine di definire il caso.

N.B. L’interessato può farsi assistere, durante la visita, da un medico di fiducia, a titolo consultivo e con spese a  suo carico.

All’atto della visita il cittadino dovrà sottoscrivere, alla presenza della Commissione, la dichiarazione sostitutiva del certificato anamnestico (nel caso non sia richiesto il certificato anamnestico del medico curante) ed il consenso alla trattazione dei dati personali ai sensi del D. Lgs 196/2003 e successive modificazioni e/o integrazioni.

 

Azienda USL della Valle d’Aosta