Medicina legale

La Medicina Legale (res medica sub specie iuris), é diretta "nei servizi sanitari dell’ASL" a garantire prestazioni ed accertamenti medico legali sia sul vivente che sul cadavere ed a collegare qualità e appropriatezza delle prestazioni sociosanitarie in generale, in una moderna visione del rapporto cittadino-istituzione, che ponga la persona umana al centro dei percorsi assistenziali, alla luce di principi di equità e di rispetto del pubblico interesse.

A tale scopo nasce il locale Servizio di Medicina Legale nel 1990, inserito attualmente nell'ambito del Dipartimento di Prevenzione dell'Azienda Usl della Valle d'Aosta. A partire dal 2011 afferisce alla Struttura Complessa anche il Servizio di Medicina dello Sport

L'attività, gestita dal punto di vista amministrativo presso la sede di Quart, copre l'intero territorio regionale e riguarda sostanzialmente cinque aree operative:
  • necroscopica - ambulatoriale - consulenza - commissioni e collegi medici - visite fiscali

La struttura è costituita da tre medici di ruolo, specialisti in Medicina Legale, che svolgono prevalentemente attività di secondo livello, da cinque medici convenzionati (per le attività di medicina fiscale e necroscopica), da una equipe tecnico-amministrativa composta da 5 dipendenti.

Lo svolgimento delle nostre prestazioni richiede costante collaborazione con le Strutture dell'Area Ospedaliera, dell'Area Territoriale e di Prevenzione soprattutto per la fornitura di prestazioni cliniche e/o strumentali necessarie al fine delle valutazioni medico legali.

Peraltro risulta assolutamente evidente una interrelazione con tutte le strutture aziendali, a partire dalla Direzione Strategica, per quanto concerne soprattutto
  • la collaborazione in materia di educazione sanitaria, di epidemiologia, partecipazione a gruppi di studio integrati, attività di formazione ed aggiornamento;
  • l'attività di consulenza medico legale, deontologica, normativa, procedurale ed in tema di responsabilità professionale a favore dell'azienda, nonché del personale dipendente e convenzionato;
  • l’azione di prevenzione dei conflitti, inquadramento medico legale dell'evento/conflitto, analisi dell’appropriatezza dell'assistenza sanitaria, analisi dell'adeguatezza tecnico professionale.

I clienti che si rivolgono alla Medicina Legale possono essere sia interni che esterni.

I primi sono rappresentati dalla Direzione Strategica, dalle strutture dell'Area Territoriale, dell’Area Ospedaliera, dell'Area Tecnico-Amministrativa, del Dipartimento di Prevenzione.
I clienti esterni possono essere tutti i cittadini che necessitano di prestazioni a carattere medico legale - soprattutto attività valutativa e certificativa in tema di idoneità varie previste da normative specifiche) - gli enti pubblici (istituzione scolastica, istituti scientifici ed universitari, tribunali, magistratura, comuni, regione, ispettorato del lavoro, ambasciate e consolati, ecc.), enti o ditte private.
I punti di forza del nostro Servizio sono rappresentati sostanzialmente dalla qualificazione del personale, dagli aggiornamenti tecnologici, dalla chiarezza della informazione (mediante note esplicative dettagliate consegnate ai clienti), dalla omogeneità della valutazione medicolegale espressa dai singoli sanitari, dalla rapidità della risposta alle richieste.
Crediamo che un'attenzione particolare debba essere posta verso il cittadino al centro dei percorsi assistenziali in considerazione della oggettiva difficoltà, da parte dello stesso, di affrontare da solo problematiche particolarmente complesse e costantemente in divenire (ad esempio che ci riferiamo alle frequenti modifiche normative). Tale attività viene svolta con assoluta disponibilità da parte di tutti i componenti della Struttura Complessa di Medicina Legale, con la massima competenza, cortesia e chiarezza. Talvolta, tuttavia, il compito risulta difficile perché spesso l’utente correla la bontà della prestazione complessivamente erogata al risultato, a volte negativo, della valutazione medico legale.

Gli obiettivi che si pone la Medicina Legale dell'Usl della Valle d'Aosta, tenendo conto anche degli orientamenti generali dell'azienda, sono quelli di migliorare continuamente la qualità della prestazione erogata.
In primo luogo cercando di migliorare ulteriormente i tempi di attesa delle prestazioni, quindi motivando il personale in maniera adeguata, infine predisponendo procedure per la gestione delle criticità e per la verifica della qualità percepita.

Il Servizio di Medicina Legale ha il compito di rilasciare certificati su richiesta del singolo cittadino e di svolgere attività medico-legali e di vigilanza su richiesta di enti, aziende o istituzioni.
Le prestazioni del servizio riguardano:

VISITE FISCALI

  • Visite fiscali richieste da Enti ecc...
  • Visite fiscali richieste da Ditte private
  • Visite fiscali nei confronti di lavoratrici in stato di gravidanza a rischio

Nota: il visitando deve disporre di documento di riconoscimento in corso di validità

I riferimenti di legge sono:
  • accertamenti medico-legali per la determinazione dell'incapacità temporanea al lavoro (L. 20 maggio 1970 n. 300; L. 11 novembre 1983 n. 638; D.M. 25/2/1984 e successivi aggiornamenti; D.L. 112/2008 e L. 133/2008 c.d. “Brunetta” e succ. modificazioni);
  • accertamenti riguardanti lavoratrici madri (L. 20 dicembre 1971 n. 1204; L. 08 marzo 2000 n. 53 e D.Lgs 26 marzo 2001 n. 151);

Quanto costa una prestazione
Le richieste di visite fiscali da parte di Ditte o Enti privati sono a totale carico del datore di Lavoro. Questo prevede la richiesta di fatturazione da parte dell’Ufficio della Medicina legale all’Ufficio Ragioneria dell’Azienda U.S.L.

Le tariffe attualmente in uso sono:
  • Euro 41,67 visita di controllo domiciliare eseguita in giorno feriale
  • Euro 52,82 visita di controllo domiciliare eseguita in giorno festivo
  • Euro 28,29 visita di controllo domiciliare feriale non eseguita a causa di mancata reperibilità del lavoratore
  • Euro 39,61 visita di controllo domiciliare festiva non eseguita a causa di mancata reperibilità del lavoratore
  • Euro 12,91 vista ambulatoriale in giorno feriale

Inoltre si sommano le Spese di Amministrazione dell’importo di Euro 4.13 ed il rimborso chilometrico pari ad 1/5 del costo di 1 litro di benzina s.p..

AMBULATORIO MEDICO-LEGALE

Certificazioni di idoneità
  • Idoneità adozione su richiesta Tribunale Minorenni: certificato di idoneità psicofisica per uso adozione di minori (L. 4/5/1983, n. 184);
  • Accertamenti richiesti dalla Magistratura
  • Indennizzo per infortuni domestici (L.R. 44/98)
  • Valutazione patologie gravi che richiedono terapia salvavita al fine del computo dei periodi di astensione dal lavoro (normativa regolata da specifici contratti di lavoro collettivi)
  • Congedo straordinario per cure invalidi: visite medico-legali in merito al rilascio dell'autorizzazione alle cure climatiche degli assistiti riconosciuti invalidi civili, invalidi di guerra e i servizio (D.L. 463/83, convertito in Legge 638/83; Circ. n.56/84 Min. Sanità; D.L. 509/88; Circ. n. 1453510/0219 U.L. del 17/9/1984 Pres. Consiglio Ministri); s.m.i.;
  • Accertamenti per l’esonero obbligo di indossare cinture di sicurezza per le autovetture (D. Lgs. 10/9/1993, n. 360);
  • Accertamento per la cessione del quinto dello stipendio per prestiti (L. n. 1224/56, Circ. Ministero del Tesoro n. 528 del 18 dicembre 1956);
  • Mutui agevolati e anticipo liquidazioni: certificato ai fini della fruizione dell'anticipo sulla liquidazione di fine rapporto di lavoro per terapie e interventi straordinari (L. 29/5/1982, n. 297);
  • Idoneità in tema di armi: accertamento ai sensi della L. 110/75, rif. Art. 35 T.U.L.P.S.;
  • Idoneità in tema di detenzione armi: accertamento dei requisiti psicofisici minimi per il rilascio ed il rinnovo dell'autorizzazione al porto d’armi per uso caccia, per l’esercizio dello sport del tiro a volo e per difesa personale (DM 28/4/1998);
  • Tessera parcheggio invalidi: accertamenti per concessione di contrassegni di libera circolazione e parcheggio per disabili (DPR 16/12/1992, n. 495);
  • Utilizzo mezzi pubblici e taxi da parte di invalidi (L. R. 1° settembre 1997, n. 29 e successive modificazioni: norme in materia di servizi di trasporto pubblico di linea)

Le seguenti certificazioni si prenotano al CUP (Centro Unificato Prenotazioni).

Documentazione da presentare
Al momento della visita l’interessato dovrà portare:

  • Documento di riconoscimento in corso di validità
  • Marca da bollo di Euro 16,00 (qualora necessaria)
  • Versamento sul conto corrente n° 10148112 intestato a “USL Regione Valle d’Aosta – Servizio Tesoreria Causale Versamento: Certificato medico-legale”.
  • Tesserino ottico per i portatori di occhiali o lenti corneali con la gradazione ed il tipo delle lenti (per il porto d’armi)
  • Certificato anamnestico rilasciato dal proprio medico curante attestante eventuali precedenti significativi (solo per il porto d’armi)
  • Eventuale documentazione sanitaria (utile solo quella rilasciata da Ente Pubblico) e/o privato convenzionato.

Quanto costa una prestazione

  • Patenti A-B di Euro 32,00
  • Patenti CDE di Euro 40,00
  • Patenti Nautiche di Euro 40,00
  • Porto d’armi di Euro 40,00
  • Collegio porto d’armi di Euro 120,00
  • Tessera parcheggio di Euro 34,00
  • Tessera ATI di Euro 34,00
  • Esonero cinture di sicurezza di Euro 34,00
  • Cure climatiche – Congedo per cure straordinarie di Euro 34,00
  • Cessione 1/5 stipendio di Euro 34,00
  • Idoneità lavoro di Euro 52,00
  • Rimozione pacemaker di Euro 50,00
  • Marca da bollo di Euro 16,00 (qualora necessaria)
I versamenti delle prestazioni sopracitate DEVONO essere effettuati su Conto Corrente postale n° 10148112 intestato a U.S.L. - Regione Valle d’Aosta – Servizio Tesoreria - Causale: Certificato Medico Legale – “Prestazione”

Prestazioni rilasciate a titolo gratuito

  • Idoneità all'adozione su richiesta del Tribunale dei Minori
  • Accertamenti L.R. 44/98 art. 10 (indennizzo per infortuni domestici)
  • Accertamenti riguardanti patologie gravi che richiedono terapie salvavita (contratti di lavoro collettivi).

Le certificazioni richieste dai privati vengono di norma rilasciate al termine della visita (a meno che non siano necessari approfondimenti diagnostici).
Le certificazioni destinate ad Enti pubblici o privati vengono inviate via posta ordinaria non appena terminato l’iter clinico ed amministrativo.

Legge n. 210/1992
  • Indennizzo a favore de soggetti danneggiati da complicanze di tipo irreversibile a causa di vaccinazioni obbligatorie, trasfusioni e somministrazione di emoderivati (L. 25 febbraio 1992 n.210 e successive modifiche);

Nota: Prestazione rilasciata a titolo gratuito e documentazione inviata al C.M.O. territorialmente competente

Attività necroscopica

  • Gestione del Registro Regionale Cause di Morte (DPR n. 285/90 “Regolamento di Polizia Mortuaria”; D.G.R. n. 4638/2000; D.G.R. n. 939/2002), ivi compresa l’elaborazione dei dati mortalità richiesti per fini scientifici, statistici ed epidemiologici;
  • Visite necroscopiche in Ospedale (DPR n. 285/90) ; sepoltura di parti di cadavere, resti umani, prodotti abortivi etc.;
  • Visite necroscopiche sul territorio in caso di morte per causa violenta (DPR n. 285/90); 
  • Certificati per cremazioni: accertamento delle condizioni [DPR n. 285/90 (cremazione); Circ. n° 24 del 24 giugno 1993; L. n° 130/2001];
  • Certificati cause di morte rilasciati a privati o Enti Pubblici (INAIL etc.) o altro per fini assicurativi;
  • Riscontri diagnostici (DPR n° 285/90 art. 37);
  • Verbali riscontri diagnostici rilasciati a congiunti di soggetti deceduti;
  • Autopsie giudiziarie (DPR n° 285/90 art.45 , su incarico dell’Autorità Giudiziaria);
  • Sopralluoghi giudiziari ed esami esterni di cadavere sul territorio ed in Ospedale nei casi di morte violenta o sospetta, su richiesta dell’Autorità Giudiziaria ove previsto per legge;
  • Iniezioni conservative su salme (DPR n° 285/90);
  • Rimozione pacemaker in soggetti da cremare;

Consulenze

La S.C. Medicina Legale è a disposizione di ogni Ente e privato cittadino per attività informativa sulle problematiche della materia.

Svolge altresì:
  • attività di supporto all’Autorità Giudiziaria per finalità istituzionali quali esami esterni di cadavere, sopralluoghi, etc..
  • attività di programmazione, coordinamento ed indirizzo per omogeneizzare, in ambito regionale, la qualità delle prestazioni medico-legali;
  • attività di formazione, educazione ed aggiornamento del personale delle strutture sanitarie su problematiche di etica medica, deontologica e medicina legale;
  • pareri in tema di sperimentazione dei farmaci, nell’ambito della partecipazione al Comitato etico aziendale;
  • partecipazione a gruppi di lavoro aziendali e regionali.

    Commissioni e Collegi medici

    • Visite collegiali ai fini dell'accertamento della dispensa dal servizio e/o cambio mansioni del pubblico dipendente per inidoneità fisica (DPR n° 3/57; DPR n° 761/79; DPR n° 384/90; CCNL Comparto Sanità; L. n° 274/91; L. n° 335/95 e Circ. INPDAP n° 21 del 29/3/1996; e successivi aggiornamenti), salvo i casi di competenza della Commissione Medica di Verifica di Torino;
    • Accertamento medico-collegiale per il ricorso contro il giudizio monocratico I istanza circa i requisiti psicofisici minimi per il rilascio ed il rinnovo dell'autorizzazione al porto di fucile per uso di caccia ed al porto d'armi per difesa personale (DM 28/4/1998);
    • Ricorso avverso il giudizio del Medico Competente (D.L.vo n° 81/2008);
    • Collegio medico per l’accertamento della morte cerebrale (L. 578/93; D.M. n° 582/94 e successivi aggiornamenti);
    • Comitato Etico U.S.L. (valutazione e verifica medico-legale ed etica di procedure e protocolli assistenziali, sperimentazione farmaci, consenso informato, copertura assicurativa);
    • Commissione tecnica cimiteriale della Regione Autonoma Valle d'Aosta (D.P.R. n° 285/1990; D.G.R. 7273/1995);
    • Comitato per il buon uso del sangue (Decreto Min. Sanità 1/9/1995);
    • Commissione II Istanza Invalidi Civili (L.R. n° 11/99)
    • Comitato II Istanza per Sordomutismo (L.R. n° 11/99)
    • Comitato II Istanza per Ciechi (L.R. n° 11/99)
    • Accertamenti istruttori per la fruibilità di prestazioni presso Centri di altissima specializzazione all'estero (D.M. 24 gennaio 1990);
    • Lezioni (Aggiornamento personale sanitario)
    • Conferenze Convegni sia come relatori che come partecipanti


    Azienda USL della Valle d’Aosta