Privacy ed emergenza Covid 19 - Art. 14 D.M. 14/2020

In considerazione del contesto emergenziale in atto e limitatamente a tale situazione, allo scopo di assicurare la più efficace gestione dei flussi e dell’interscambio di dati personali, le norme vigenti consentono la comunicazione dei dati personali ai diversi soggetti pubblici e privati che sono deputati ad effettuare i trattamenti di dati personali necessari per l’espletamento delle relative funzioni attribuitegli nell’ambito dell’emergenza determinata dal diffondersi del COVID-19.
Sarà pertanto possibile la comunicazione di dati personali e sanitari, e comunque di quelli compresi all’art. 9 e 10 del Reg. UE 2016/679 (dati particolari e dati giudiziari), tra i soggetti individuati dalla norma che devono gestire l’emergenza sanitaria in atto.
Sarà inoltre possibile la diffusione di dati personali diversi da quelli di cui agli articoli 9 e 10 del Reg. UE 2016/679 ad altri soggetti, nei casi in cui ciò risulti indispensabile ai fini dello svolgimento delle attività connesse alla gestione dell’emergenza COVID-19.
I dati che sono trattati sono soltanto quelli indispensabili e necessari per le finalità sopra indicate (principio di minimizzazione dei dati personali); ciascuno dei soggetti che tratta i dati sopra richiamati è autorizzato al trattamento secondo le norme vigenti e provvede al trattamento dei dati nei limiti delle competenze e funzioni attribuite, nel rispetto dei principi di cui all’art. 5 del Reg. UE 2016/679, adottando misure appropriate a tutela dei diritti e delle libertà degli interessati.


Responsabile della protezione dei dati (DPO) 
Di seguito si forniscono i dati di contatto del DPO:
Avv. Nicolò Ghibellini
E-mail: nghibellini@ausl.vda.it
PEC: dpo@pec.ausl.vda.it

Azienda USL della Valle d’Aosta