Health Promoting Hospitals and Health Services

Logo HPH nazionale

La salute è definita nella Costituzione dell' OMS (l'Organizzazione Mondiale della Sanità è stata istituita nel 1948 dall'ONU) come " stato di completo benessere fisico, psichico e sociale e non semplice assenza di malattia", come tale, è un diritto che si pone alla base di tutti gli altri diritti fondamentali che spettano alle persone.
A partire dagli anni ottanta l’OMS ha cercato di stimolare all’intervento dei governi puntando alla strategia della "promozione della salute", nella consapevolezza che la salute è il risultato di una serie di determinanti di tipo sociale, ambientale, economico e genetico e non il semplice prodotto di una organizzazione sanitaria.

Nel 1988 l’Ufficio Europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha dato avvio ad un programma internazionale per favorire una trasformazione organizzativa e funzionale degli ospedali: da luoghi quasi esclusivamente di cura a luoghi che promuovono la salute nel proprio territorio collaborando con le istituzioni locali e la comunità servita. L’OMS ha previsto che gli Ospedali che aderiscono al Programma si organizzino in reti nazionali e regionali ciascuna con un Centro di Coordinamento.

La rete italiana degli Ospedali per la Promozione della salute, sostenuta dal Ministero della Salute, è costituita da tutte le reti regionali istituite in Italia e formalmente riconosciute dall’Ufficio Europeo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità nell’ambito del progetto internazionale “Health Promoting Hospitals”. Ne fanno parte le Regioni Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia-Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Campania, Sicilia, Calabria e la Provincia Autonoma di Trento.

La rete HPH italiana ha l’obiettivo di attivare negli ospedali italiani un processo strategico di riorientamento finalizzato a sviluppare una cultura della salute accanto a quella curativa tradizionale (concetto di “sanità”), a promuovere la salute di tutti i cittadini e a supportare lo sviluppo di ambienti fisici e sociali favorevoli alla salute. Ciò in armonia con le indicazioni della Carta di Ottawa del 1986, le raccomandazioni di Vienna (Euro-WHO 1997) e quanto contenuto negli altri documenti ufficiali dell’OMS che riguardano la promozione della salute e l’assistenza ospedaliera.

I progetti HPH aziendali, come previsto dalla rete nazionale e internazionale, sono organizzati all’interno di 4 principali aree, articolare in base ai destinatari degli interventi: empowerment for community, empowerment for staff, empowerment for community and staff e empowerment for patients.

Dal 2008 al 2010, la rete nazionale HPH ha sperimentato l'utilizzo di NewsInterReti, un periodico di informazione sulla promozione della salute. Nel sito sono disponibili i numeri delle pubblicazioni inviate.


XVIII Conferenza Nazionale HPH & HS - Aosta 5/6 ottobre 2017




Allegati

Link

Azienda USL della Valle d’Aosta